Le piscine interrate in casseri di polistirolo o polipropilene a perdere sono piscine prefabbricate con rinforzi in calcestruzzo e ferro che rappresentano una soluzione alternativa alla classica costruzione con cemento armato gettato in opera di cui mantengono solo in parte le qualità statiche, di resistenza e di durata.
Dato il loro buon rapporto qualità/prezzo, queste piscine sono considerate piscine economiche.


Dopo aver preparato uno stabile basamento di cemento, la struttura della vasca viene realizzata con casseri di EPS (Polistirolo Espanso Sintetizzato) o polipropilene, dritti o curvi in funzione della forma che si vuole dare alla piscina, appoggiandoli l'uno sull'altro e inserendo al loro interno una rete metallica che funge da armatura per il cemento che viene poi gettato.


Questa tecnica di costruzione delle piscine offre alcuni interessanti vantaggi: una realizzazione più veloce, un costo più basso perché si risparmia sul lavoro di carpenteria e, inoltre, i casseri in polistirolo offrono un ottimo isolamento termico, sia interno che esterno, e, quindi, una maggiore stabilità della temperatura dell'acqua della piscina.


D'altra parte, il limitato numero di tipi di cassero disponibili sul mercato non permette una piena libertà di scelta della forma e delle dimensioni della piscina: si possono realizzare forme arrotondate, ma la scelta delle raggiature è limitata rispetto a quelle delle piscine realizzate in cemento armato o in pannelli d’acciaio.
Il rivestimento consigliato e più utilizzato nelle piscine a casseri a perdere è la membrana-liner di PVC.
Le piscine a casseri a perdere utilizzano un sistema di ricircolo dell'acqua a skimmer .


EPS e polipropilene sono materiali leggeri, con ottima capacità termica, imputrescibili, impermeabili, stabili nel tempo, in grado di sopportare inalterati stress termici e meccanici.


Richiedi un preventivo gratutio e senza impegno!


Call Now ButtonChiama ora!